La curiosità della ragazza del mio amico

Leggi in in 6 min.
mar 19 novembre 2019
Inviato da: Vito

Era un pomeriggio di vacanza come tanti altri già trascorsi insieme in quel caldo fine agosto. Nulla lasciava presagire quel che sarebbe successo. Marco come al solito dopo pranzo rimaneva nella casa al mare fino al tardo pomeriggio a sbrigare piccole incombenze on-line di lavoro, niente di che, due ore di mail,report e piccole pratiche facilmente sbrigabili anche in vacanza giusto per non lasciare accumulare troppo arretrato. Quel giorno il mio amico Giorgio e la mia ragazza andarono in spiaggia subito dopo pranzo, come sempre del resto...ma lei no...quel giorno stranamente lei non andò...con la scusa di voler preparare una cena speciale rimase in casa... Marco non ci fece caso alla cosa, gli sembrava normale, nulla poteva fargli supporre quali erano le sue reali intenzioni. Passo un po' di tempo, Marco scriveva al computer nella sua stanza quando Valeria entrò e si avvicinò alla sua scrivania con fare deciso. Non era molto alta ma aveva un fisico perfetto con tutte le cosine al posto giusto, una bocca che ispirava peccato e con quel costume due pezzi striminzito che mostrava ben bene il suo bel sederino era uno spettacolo che non lasciava indifferenti. Marco la vide fermarsi proprio davanti a lui a non più di un metro di distanza e non potè fare a meno di eccitarsi... quante volte aveva sognato di vederla arrivare così in costume da lui mentre stava lavorando, sedersi sulla scrivania a gambe larghe e poi con un gesto rapido con la mano scansare il costume liberando la sua patatina al vento e....ma questo era solo nei suoi sogni....ma quando lei gli disse "ti prego!!!!non resisto!!!fammelo vedere!!!" marco pensò stesso ancora sognando... Valeria continuò "Marco ti prego, sono due giorni che non faccio che pensarci...da quando sono capitata in balcone a stendere i panni e sono passata davanti alla finestra del bagno mentre eri in doccia...ti ho visto sai....ho visto il tuo bel ... liscio....non resisto...ho bisogno di vederlo e di toccarlo!!!!sono troppo curiosa di sentire come è accerezzarlo tutto liscio non come quello di Giorgio tutto pieno di peli che sembra una foresta che ogni volta che glielo lecco mi mangio non so quanti peli..." Marco rimase di sasso per non so quanti interminabili secondi...poi si risveglio spinto da un improvviso forte impulso che partiva dal centro delle sue mutande...come una forte fortissima voglia di mostrarsi in tutta la sua bellezza...ma non trovò niente di meglio da dire che un semplice "e tu che mi dai in cambio?" Niente di meno elegante...ma la frase chiara ottenne subito risposta...."tutto quello che vuoi..." Ormai il dado era tratto...per fortuna che Marco anche quella mattina si era dato una ripassatina da quelle parti.... da quando la sua ragazza gli aveva chiesto di depilarsi il ... giusto per provare come era non poteva più farne a meno... tutta un'altra cosa....che sensazione speciale le mani e la lingua che scorrono sulla pelle liscia...il contatto sesso liscio a sesso liscio perchè anche lei aveva voluto provare... e poi solo il fatto che non si interrompeva più all'apice del godimento mentre lei gli ciucciava il ... per qualche fastidioso pelo che gli era finito in gola valeva per Marco il sacrificio di radersi lì quasi ogni giorno... Lo eccitava molto l'idea che qualcuno volesse vederlo il suo piccolino da 18 centimetri.... ma lo eccitava ancor più il pensiero di ciò che avrebbe poi chiesto a lei in cambio... e così, suo malgrado, si alzò dalla sedia, si spogliò rimanendo in piedi in boxer accanto a Valeria e le disse..."ok, fai pure...togliti questa curiosità..." Valeria dopo aver accennato un timido grazie si abbasso in ginocchio...voleva essere lì quando sarebbe uscito fuori per la prima volta,nudo liscio e duro solo per lei,non voleva perdere neanche un istante di quello spettacolo! Lo abbasso piano piano il boxer,dovette aiutarsi con due mani perchè l'eccitazione di Marco mal si incastrava con l'elastico ma quando fu fuori a dieci centimetri dal suo viso rimase incantata! Non pensava potesse essere così bello...non pensava potesse piacergli così tanto...era lì dritto e duro davanti a lei con la pelle liscia depilata che risplendeva quasi alla luce del sole... le palle sode anche queste rasate gli facevano venir voglia di ciucciarle.. Valeria chiese sottovoce..."posso...."e senza aspettare risposta iniziò piano piano a toccarlo....prima il pube in alto... era così liscio che sembrava seta...poi piano piano più giù fino all'attaccatura dell'asta e quando prese le palle in mano ed iniziò a massaggiarle non sembrandole vero come fossero belle lisce non potè fare a meno di iniziare a leccargli la base del ... .. Marco non faceva alcuna resistenza...non poteva resistere a tanta curiosità... la lingua iniziò a scorrere sempre di più...sul pube, sulle palle e alla fine iniziò a scivolare lungo l'asta...su e giù come fosse un gelato...partendo dalle palle Valeria risaliva su su piano piano fino alla punta e poi di nuovo giù e poi di nuovo su.... Marco non ce la faceva più ..."la curiosità te la sei tolta!!!ora tocca a me...basta leccare...ora si scopa!!!!" Le prende la testa con forza, le stringe i capelli e tenendo Valeria ferma glielo infila in bocca...tutti ma proprio tutti i diciotto centimetri fino in fondo alla gola...tutto dentro..e inizia con forza a scoparla in bocca, prima piano poi sempre più forte quasi colpendola in quella bocca così sensuale... Avrebbe voluto tanto venirgli in bocca...che bello sarebbe svuotarsi le palle mentre si sta al caldo umido di questo bel visino e magari l'ultimo schizzo tirarlo fuori all'ultimo istante per lanciarglielo in faccia pensò... ma troppa era la voglia del suo di dietro...chissà quando gli ricapitava!!! Non ci pensò due volte Marco e dopo averla fatta alzare e messa a 90 sulla scrivania, in un attimo le tolse gli slip e dopo averla leccata un pò nel di dietro infilando di tanto in tanto pure la lingua oltre a qualche dito monello, prese la punta del suo ... e dopo averla avvicinata al buchino del suo culetto, con un gesto rapido, tanto era già stata insalivata a dovere, entrò dentro... Dopo una minima resistenza iniziale quel bel ... liscio liscio che tanto le era piaciuto guardare e leccare era finalmente dentro di lei e la cosa a Valeria piaceva...e mentre Marco iniziava a muoversi sempre di più facendolo entrare tutto ma proprio tutto centimetro dopo centimetro lei iniziò a giocare con il suo clitoride massagiandoselo delicatamente con una mano mentre con l'altra si accorse solo dopo un pò di averla lì ad allargare una chiappa per meglio fare entrare il bel ... di Marco...e la cosa le piaceva sempre di più per essere la prima volta...ebbe un orgasmo incredibile!!! che bello essere presa così selvaggiamente!!! Marco resistette poco...troppo eccitante..troppo sognato quel ... !! ...e finalmente lei era lì piegata a novanta con una mano che gli apriva pure la strada per farselo mettere meglio dentro!!!!non poteva credere a ciò che vedeva e sentiva e quando tutto ma proprio tutto il suo ... fù dentro, tanto da sbattere le palle ad ogni spinta contro la patatina di Valeria, venne come non era mai venuto...tutto dentro fino all'ultima goccia!!! Valeria se ne andò dopo non molto...la sua curiosità era stata più che soddisfatta...ma presto gliene sarebbero tornate delle altre...