Esibizione nuda

Leggi in in 3 min.
mer 20 novembre 2019
Inviato da: MLis

Abbiamo cambiato casa, dalla casetta isolata di campagna in cui abitavamo, purtroppo per esigenze di lavoro io e mia moglie Giulia ci siamo dovuti trasferire in una cittadina non grande e caotica ma con un habitat molto diverso da quello a cui eravamo abituati.

Giulia in particolare era solita in estate uscire di casa completamente nuda e girare e fare le cose solite come stendere ad asciugare il bucato in giardino cosi come mamma l'ha fatta.

Si abbronzava e faceva contemporaneamente le faccende di casa, oltre a poter godere di quel senso di liberta' al quale fin da bambina e' abituata.

Si, perche lei e' stata sempre nuda fin da piccolina ogni volta che poteva, ed a volte anche quando non poteva.

Mi racconta semre dei rimproveri che la nonna le faceva quando aveva circa dieci o dodici anni e soleva aggirarsi per casa e nel giardino della casa dei nonni senza vestiti ne' mutandine, nulla.

La nonna la rimproverava e cercava di farla rivestire, almeno quando a casa arrivava qualcuno di estraneo ai familiari, ma lei niente, restava nuda.

Anche crescendo e cambiando le sue forme, mentre il suo corpo iniziava a diventare di donna non aveva mai cambiato questa abitudine, come poteva si spogliava nuda, non importa dove fosse ne chi ci fosse.

All'eta' di 15 o 16 anni vederla nuda inizio' ad essere uno spettacolo, e spesso la casa era visitata da amici e conoscente del nonno e degli zii, i quali a quel punto erano abituati al suo corpo e non ci facevano piu caso, al contrario pero di questi allupati visitatori che andavono con lo scopo preciso di vedere le nudita' di quella bella ragazza.

In piu' di una occasione Giulia fu vicina a causa di quella sua abitudine ad essere aggredita da qualche tipo piu' ardimentoso, che di fronte a tutto quello spettacolo pereva la testa e non riusciva a resistere.

Ma tornaando ad oggi, Giulia anche nel nostro appartemento cittadino non ha alcuna intenzione di rinunciare alle sue abitudini, e soprattutto adesso che siamo in estate quasi ogni giorno al mio rientro a casa viene ad aprirmi la porta tutta nuda.

Qualche giorno fa pero' l'inevitabile e' accaduto, cioe' credendo che fossi io che stavo rientrando ha aperto la porta, ovviamente senza niente addosso e si e' ritrovata davanti uno di quei giovani che girano porta a porta a proporre di cambiare gestore di luce o telefono.

Il ragazzo e' rimasto senza parole ed e' diventato bianco come un lunzuolo appena lavato, mi ha poi raccontato Giulia, tant'e' che temendo che avesse un malore lei lo ha fatto entrare e sedere su di una poltrona.

Scusi, si e' giustificato lui, e' per il caldo.

ma la mia furba dolce meta' aveva ben capito che non del caldo si trattava, ma della visione delle sue tette e della sua fighetta depilata, che avevano provocato al ragazzo , giovane e inesperto, quasi di sicuro senza aver mai visto una donna nuda da cosi vicino, lei ha subito deciso di approfittare dell'occasione per esibirsi ben bene con quel giovane, lui di sicuro non se ne avrebbe avuto a male.

E allora con fare candidamente imbarazzato, e dicendo che aspettava suo marito e che sperava di non metterlo in imbarazzo si e' seduta sul divano di fronte alui restandogli di fronte tutta nuda: tanto ormai mi hai vista e io ho troppo caldo per rivestirmi, gli ha detto.

Si e' fatta spiegare tutto il contratto, ma il ragazzo balbettava senza riuscire a mettere insieme una frase intera preso dal guardare tutta quella bellissima donna nuda davanti a lui.

alla fine Giulia gli ha comunque detto che aveva capito, ne avrebbe parlato con me e lo ha invitato a ritornare.