Alla scoperta di me (racconto lesbo)

Leggi in in 5 min.
dom 17 novembre 2019
Inviato da: Llover

E' inverno, ed è il mio primo giorno d'arrivo in Irlanda. Sono stata ospitata per una settimana da mio cugino (che è lavorante qui) perchè è in depressione per essere stato lasciato dalla ragazza. Lo saluto affettuosamente e mi fa strada nella mia nuova camera. Arrivati, mi mette al corrente che sta sera organizzerà un super party per distrarsi e inviterà tantissima gente. Da una parte sono felice... Almeno non ci pensa.

Gli dò una pacca d'incorraggiamento, mi sorride e rincuorato torna in sala. Chiudo la porta della stanza. Butto i bagagli a terra, mi spoglio nuda e mi guardo allo specchio attaccato all'armadio. Sono una ragazza di 19 anni, capelli lunghi fino al seno neri, occhi nocciola, fianchi larghi e una terza misura. Distolgo lo sguardo, vado in bagno e faccio scorrere l'acqua della doccia. Ho voglia, sono eccitata... E' da tanto che non mi masturbo, ma ormai... Sono confusa, non capisco perchè gli uomini non mi eccitano. Irrompe nel silenzio il vociare di gente al piano di sotto. Stanno già arrivando... Non ho tempo, devo sbrigarmi. Dopo una buona mezz'ora sono pronta;

Pulita, profumata e ben truccata. Ormai in casa praticamente c'è il delirio, musica a tutto volume, gente che ride, strilla e singhiozza ubriaca. Esco dalla mia stanza; Sono vestita con un adorabile top rosa, una gonna a frange bianca e un intimino trasparente di hello kitty. Scendo, e.. il caos più totale!. Mi siedo sulle scale. Qui è tranquillo...

Poi sono fottutamente timida per roba simile. Che vigliacca. Mentre sono assorta nei miei pensieri una ragazza sale le scale e mi siede vicino. Mi giro di scatto per vedere chi è e... Vedo una bellissima ragazza che mi sorride, dai lunghi capelli rossi (fino sotto il sedere) occhi grandi azzurri e cigliatissimi, magra, alta (molto più di me) soda, con una quinta misura e una pelle candida e liscia come il cristallo, Vestita con un mini vestitino bianco aderentissimo con una scollatura mozza fiato che lascia vedere il seno enorme e i capezzoli turgidi dal freddo. A questa visione mi sento avvampare, ma immediatamente stringo i denti e distolgo lo sguardo. Non voglio avere pensieri simili. Io sono etero! Io sono etero! Io sono... La ragazza irrompe il mio pensiero dicendo: -" Come mai qui tutta sola? Vuoi compagnia?" - Un tumulto mi scoppia in petto, ha una voce calda ed innocente ma allo stesso tempo provocane... mi rigiro verso di lei, e rossa come un peperone inizio a impappinarmi -" Ehm... O-ok.. Certo... P-Puoi! "- Lei ride, è bellissima. Gli guardo le cosce, sono toniche e affusolate scorro con lo sguardo e vendo che gli si vede il perizomino bianco... O ... !! Basta! Mi alzo stizzita di colpo, sono eccitatissima!. Mi sta facendo perdere il controllo ... !!

Lei si alza dispiaciuta e con un espressione triste mi dice -" Scusami... davvero... "- Sta per scendere le scale ma la blocco prendendogli il suo polso fino... -" Aspetta! "-. La trascino in stanza e chiudo la porta a chiave. -"Cosa fai??? "- Mi urla preoccupata, -" Niente "- Gli rispondo infervorata -" Voglio solo mangiarti! " - La spingo sul letto violentemente, -" Aaaaahh "- urla colta di sorpresa...

E udire quel grido ansimante mi fa ancora più eccitare! Mi metto sopra di lei, gli tolgo il suo mini abito e mi avvento sul suo seno. -" Ma cosa stai facendooooh...??!! "- urla, sento che non tiene molta resistenza, probabilmente sono molto più forte di lei, gli prendo le tette e comincio a succhiarle i capezzoli, li lecco, li mordicchio e lei ansima cercando di fermarmi, libero una mano che scivola voracemente nel suo perizomino bianco. Rimango un attimo senza parole. E'bagnatissima. Lei diventa rossa in viso. Ora era tutto chiaro... Anche lei come me... Era... Lesbica... E gli ero piaciuta subito! Gli sfilo le mutandine, gli spalanco le gambe e affogo la mia faccia nella sua liscia e depilata patatina. Gliela lecco tutta e inizio a succhiarle il clitoride. -" Aaaaahh noooh..!. mmmhh......! aaaaaaaaaaahhh!!!! "- cerca di trattenersi ma io gli infilo la lingua nel suo buchino vaginale almeno non riesce. Mi ferma di colpo e si mette sopra di me nuda... Dio io sono completamente bagnata! Mi piace!!! Mi spoglia e io non oppongo resistenza. Si butta direttamente sulla mia vagina. Inizia a leccarla e succhiarla, mi piace tantissimo ma la fermo. la metto sopra di me e inizio a scuoterla su e giù. Le tette enormi gli su muovono violentemente ma ecco subito che si scosta dicendomi con la sua vocetta eccitantissima -"Noh per favoreeee... "- Dio, sto per venire solo a sentirla ansimare!!! La metto a pecora. E violentemente gli infilo due dita nel suo buchino. Lancia un urlo di piacere. Gliele muovo velocemente dentro fancedogliele sentire bene, si bagna completamente tutta. Ci mettiamo a 69. Lei lecca la mia e io lecco la sua. Siamo euforiche. Potremo andare avanti per sempre. Lei mi infila due dita e inzia a muoverle piano per farmi sentire bene il movimento. Mi piace tantissimo sento che sto per venire. Ma non voglio così. La blocco, la prendo e la metto sotto di me. La bacio con la lingua. Voglio vederla godere. Gli infilo due dita dentro e comincio a muoverle velocemente su e giù su e giù arrivo a toccarla fino in fondo. ... la sento. E' mia!!!! Con la sua vocetta urla incitandomi -" AAAAAAAAAAAHHHH AAAAAAAAHHH... SIIIIIIIIIIIIII!!! SIIIIIII ANCORAAAAA!!! "- Le tette gli si muovono da tutte le parti. Continuo sempre più veloce ma di sorpresa mi butta accanto a lei e comincia a fare lo stesso con me!!!! Mi infila velocissimo le sue dita lunghe dentro me.... Gli infilo tre dita. Lei lo stesso con me e scoppia in un violento orgasmo -" AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA HHHHH SIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!! AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA HHHHHHHHHHHHHHHH!!! AAAAAAAAAHHHHHHH!!!!!! "mentre gode muove velocemente il suo bacino assecondando le mie dita - Allo scoppio di questa vizione e della sua voce eccitantissima arrivo all'orgasmo anche io! -"AAAAAAAAAAAAAAAHHH!!! SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII IIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!AA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHH HHHHHHHHHH!!! "- Le sue dita sprofondano nella mia vagina bagnatissima.

Ci fermiamo e rimaniamo una accanto all'altra a guardarci... Lei mi sorride dicendomi -"Mi piaci tanto... "- -"Da adesso tu se mia. "- azzardo mettendola a pecora, -"Fammi risentire la tua vocetta lussuriosa! "Gli prendo i suoi lunghi capelli rossi e li tiro fortemente, con l'altra mano gli violento il clitoride muovendo velocemente le dita. Lei grida appagata, mi fa bagnare senza neanche sfiorarmi... La sua voce è calda.... Mi scalda. Mi piace, nessun'altra ragazza mi farà quest'effetto.

Sta sera, finalmente, Ho scoperto me.