Alla festa del paese

Leggi in in 3 min.
ven 15 novembre 2019
Inviato da: eltrono

Eravamo da poco sposati e con mia moglie eravamo ospiti in una casa di amici sul Garda ai primi del mese di luglio. Mia moglie a quel tempo 24enne, un po' per farmi contento, un po' perchè anche a lei il mostrarsi e sentirsi desiderata la rendeva felice, aveva indossato un vestitino corto che le fasciava la parte alta delle sue gambe (è alta 1,74x55 kg)mettendo in mostra il suo famoso culetto, e si completava nella parte alta con una scollatura abbastanza vistosa. Visto anche la giornata calda aveva indossato un perizoma in tulle bianco trasparente (si vedevano benissimo le sue grandi labbra depilate e la striscia di pelo ben curata all'altezza dell'inguine). Non portava il reggiseno, così che appena si piegava in avanti si potevano notare con molta facilità le aureole più scure dei suoi capezzoli. Il pomeriggio ci recammo in paese dove si teneva la festa del patrono e tra le altre cose c'erano esposte varie marche di automobili nuove tra le quali un paio che stavamo valutando di acquistare.

Vista la distanza da casa nessuno ci conosceva e quindi la mia lei era completamente libera nei comportamenti, nei movimenti perdendo quel velo di pudicità che solitamente la fermava..... Data la possibilità di poter vedere da vicino l'auto dei ns. sogni ci avvicinammo a questa e cominciammo assieme ad altre persone presenti a visionarla. Visto l'interesse mostrato il venditore si avvicinò e cominciò ad illustrarci le caratteristiche del modello in questione. Devo dire che il tipo aveva subito notato Beppa(mia moglie)e la guardava con una certa costanza.... Lei se ne rese conto e quando io la invatai a provare a salire nel posto di guida, mi sorrise maliziosamente, sapendo che il movimento l'avrebbe portata ad aprire le gambe e visto l'abito molto corto, avrebbe fatto vedere al venditore pizzato di fianco alla portiera la sua fighetta depilata.

La incitai sorridendogli, aiutato in questo anche dallo stesso venditore che aveva preso una posizione privilegiata. Lei a quel punto fece il movimento in modo molto lento e con una buona apertura delle gambe. Il tipo ed un paio di altri maschi che stavano nei paraggi hanno piantato gli occhi nel mezzo delle gambe della mia lei che per il momento non aveva fatto nulla per sistemare il vestito. nel frattempo mi ero seduto sul sedile di destra ed avvicinadomi le dissi: "Sei la un tesoro... lo sai che mi fai impazzire quando fai così" E lei: "Grazie tesoro ma non mi chiedere di esagerare....."

Poi seguirono altri movimenti, il venditore per far vedere bene la cosolle centrale si strusciava con le braccia contro il seno(una buona terza misura) della mia lei, facendo intravvedere attraverso la stoffa del vestito i capezzoli inturgiditi, così come scesi dall'auto ci fece vedere l'interno del bagagliaio obbligandola a piegarsi, e lei da vera troia, lo fece non piegando le gambe e quindi messa a 90° il vestito si era ritirato facendo intravvedere l'inizio del suo sedere...

Il venditore ci invitò al tavolino per il preventivo e lì la mia bella continuò con accavallamenti e piegamenti in avanti, in modo da mostrare anche le sue tette abbronzate.....

Passeggiando poi mi chiese: "maquanto ti sei divertito oggi?" Come risposta presi una sua mano e gliela misi sul mio cazzo.... facendole sentire quanto mi aveva eccitato.