English Version
Version Française
Version en Español
Deutsche Version Japanese Version
Versão Portuguesa
   

 MENU
 
Homepage
Racconta i sogni
Dreams Journal
Sogni Interpretati
Il Grande Fratello
Sogni Illustrati
Interviste
E_mail
 
 
?" target="_blank">?" width="120" height="60" border=0>

 CERCA SU DREAMS  
 
Cerca le seguenti parole: nella categoria

 
 
  SESSO
 

06 Giu 2003

Lisa di milano mi fai eccitare

Ciao a tutti mi chiamo Bruno ed ho 19 anni, è da poco che ho scoperto questo sito e devo ammettere che a prescindere quei sogni molto "spinti" raccontati quasi da tutti, mi ha colpito ed interessato quello di Lisa di Milano con cui ho condiviso la stessa situazione del suo sogno.
Anche io devo premettere che con la mia ragazza (si chiama Anna 18anni)non riesco ad andare oltre alle toccate ed al petting, infatti mi dice di avere paura di farlo anche se mi ama perchè vede nel sesso un qualcosa di perverso... e molte volte abbiamo avuto varie discussioni a riguardo, ma l'altra settimana sono riuscita ad abbattere quel muro di timore che si creava attorno e non so come forse per questo gesto di iniziativa ho associato la mia situazione con il sogno di Lisa tanto che la notte stessa l'ho sognata.
Eravamo tutti e due a Milano a casa sua, sembrerà strano ma ci conoscevamo già, lei era bellissima proprio come si era descritta nel sogno precedente, indossava un paio di jeans molto aderenti a vita bassa che le facevano davvero un bel culo, un top monospalla bianco che le metteva in risalto quelle tettine da favola, e la pancia scoperta sulla quale spiccava un piercing all'ombelico(non so se nella realtà lo ha o meno) una pelle dorata...insomma una bomba sexy...!
Comunque ero passato per casa sua per riferirle che il giorno prima avevo fatto l'amore con la mia ragazza che dopo eterne ostentazioni si era finalmente decisa, così parlammo un pò della sua situazione come due vecchi amici...lei mi guardava con quegli occhioni verdi che me lo facevano subito rizzare, non sapevo come evitare i suoi sguardi..più la vedevo e più il mio cazzo esplodeva nei pantaloni, non riuscivo più a controllarmi...
Ad un certo punto gli spiegai che doveva anche lei lasciarsi un pò andare in fondo in fondo aveva 18 anni e molte ragazze a quella età erano già ben navigate ed avevano dietro alle spalle cumuli di esperienza. Poi le feci notare che se si ama una persona non c'è nulla da aver paura o temere, si è disposti a star vicino e il sesso è solo una meravigliosa componente dell'amore...
Lei annuì col capo ma mi rivelò tutte le sue paure, la sua inesperienza e mi chiese di aiutarla. Io senza esitare le risposi che potevamo se voleva fare una dimostrazione amatoriale... e non appena lei mi sorrise con uno sguardo ancora più intenso e subliminale dei precedenti mi fece capire che avevo campo libero.
La portai nel salotto e sopra al divano la denudai portava un paio di mutandine tipo tanga bianchi ed un reggiseno che provvidi subito a toglierglielo, mi svestii anch'io e rimasi solo con un paio di boxer. Stemmo sul divano per circa un quarto d'ora solo a limonare dopodichè si accorse che il mio pacco s'ingrandiva notevolmente ad ogni slinguazzata, finché non gli leccai dietro la nuca ed emise un piccolo gemito, intravidi sul suo volto un alone di goduria mista a brividi, i suoi capezzoli s'inturgidirono all'istante, NON L'AVESSI MAI FATTO! Forse la stimolai in un punto molto delicato tanto che scatto come una furia su di me e cacciò il mio uccello dai pantaloni e cominciò un veloce su e giù stupendo, dalle palle fino alla cappella, il mio cazzo era di marmo, era come un ferro rovente, un vulcano che stava per esplodere, ma lei capìì subito che stavo per venire e mi disse: Che credi bello che ti faccia venire così presto? Non hai capito proprio niente! Ti tengo qua finchè non ti spremo i coglioni come due limoni, voglio che il tuo membro mi implori di smetterla tanto lo farò godere allo stremo delle forze e con queste parole cominciò a stringermi le palle quasi me le volesse strappare, poi si chinò dinanzi al mio palo e cominciò dapprima a baciarlo poi lo leccò ogni linguata era una sferzata di libidine per me, e poi con la bocca spalancata lo prese tutto in bocca fino alle palle,vedevo nella sua espressione il piacere più totale e pensavo.....alla faccia della verginella tranquilla....questa è una zoccola verace...
Dopo un pompino da favola la misi a 90° le mani sul divano e i piedi a terra, le contemplai il superbo culo e la penetrai da dietro tutto giù nel culo avanti e indietro, il buchino era troppo piccolo ma dopo qualche botta più prorompente riuscii a sfondarla, lei gemeva come una cagna in calore ed io stavo per scoppiarle nel culo, rimasi ad infizzarla per altri minuti dopodichè raggiunto il limite le sborrai nel culo.
Il suo culone non riusciva a contenere tutta la sborra che le sbrodolava sulle cosce lei con un dito se l'accompagno verso le labbra e la lecco..esclamando... CHE BUONA! Grazie Bruno ci voleva proprio una sana e buona lezione di pratica... Ti spiace che non te l'ho data ed io risposi non fa niente la conserverai al tuo ragazzo che ne ha bisogno e dopo una limonata me ne andai...Credo che Lisa non me ne voglia ma il suo racconto mi ha fatto talmente eccittare che non ho potuto evitare di sognarla..ed ogni mattina la penso me la immagino così come l'ho sognata e non mi resta di masturbarmi... Chissa se la conoscerò prima o poi!?

Bruno, M, 19, Napoli, Italia

 
REGISTRATI
 
-COMING SOON-
Entra a far parte del grande Club di Dreams e avrai accesso a tutta una serie di servizi e privilegi riservati solo ai soci.
Clicca sul pulsante qui sotto per vedere come funziona.

 
 
 
 
 
CERCA SUL WEB
 
 

Privacy © Edi On Web