English Version
Version Française
Version en Español
Deutsche Version Japanese Version
Versão Portuguesa
   

 MENU
 
Homepage
Racconta i sogni
Dreams Journal
Sogni Interpretati
Il Grande Fratello
Sogni Illustrati
Interviste
E_mail
 
 
?" target="_blank">?" width="120" height="60" border=0>

 CERCA SU DREAMS  
 
Cerca le seguenti parole: nella categoria

 
 
  SESSO
 

13 Nov 2002

Con la signora del terzo piano

Ho sognato di trovarmi in ascensore con la signora del terzo piano del mio palazzo, una donna alta e con un culo enorme, sodo come quello della Weber o della Marini.
Ho sempre sognato di scoparmela ficcandoglielo in culo fin da quando è venuta ad abitare nel mio stesso condominio, cioè da qualche anno.
Ad un tratto lei comincia a guardarmi maliziosamente poi blocca l'ascensore e mi dice:
"So che vorrresti fottere con me, scoparmi il culo, la fica e fartelo succhiare con tutta la sborra.".
Allora io ,sorpreso da quelle parole inaspettate e allo stesso tempo al settimo cielo perchè il mio desiderio di fottere con lei stava per avverarsi,come si capiva da quelle parole,mi avvento su di lei, afferrandole le tette, palpandogliele e stringendogliele forte.
Erano delle tettone grosse e materne,come quelle della Venier,dovevano essere piene di latte.Desideroso di scoprire se era veramente così, le apro con violenza la camicetta, forse salta qualche bottone,le sfilo il reggiseno, doveva essere una quarta abbondante, e comincio a ciucciargliele tutte, leccando i suoi capezzoli.
Quindi lei mi dice:
"Prendi tutto il mio latte, svuota le mie mammele"
Così io, senza pensarci più di tanto, poggio la mia bocca sui suoi favolosi capezzoli e comincio a bere quel suo latte straordinariamente buono.
Così, dopo circa dieci minuti di ciucciata, lei mi invita a proseguire il divertimento a casa sua chè tanto suo marito era fuori per lavoro e le figlie erano a scuola.
Così riavvia l'ascensore e ci ritroviamo sul suo pianerottolo.
Lei inizia a cercare le chiavi nella borsa con foga, evidentemente vuole essere chiavata subito,non ce la fa ad aspettare nemmeno un secondo.
Finalmente trova le chiavi, apre, entriamo e ci dirigiamo verso la camera da letto, mentre continuiamo a scambiarci colpi di lingua fenomenali e io le tasto i suoi meloni.
Arrivati in camera, io le metto una mano in mezzo alle cosce, sotto la gonna, poi le slaccio la cerniera posteriore della gonna, le sfilo i collant e le mutandine e inizio a leccarle la ficona pelosa che aveva e dopo lei , si abbassa, mi sbottona i jeans, li abbassa ,abbassa anche i miei boxer e comincia a tirarmi un pompino stupendo,scappellandolo.
Quindi lo ingoia tutto e inizia a fare avanti e indietro con la bocca.Ah che goduria!
Poi voglio sfondarle quel suo culone meraviglioso e allora, svestitomi completamente, la metto a 90 con le mani sulla parete e le ficco il mio cazzone,ormai duro come marmo, nel buco del suo culo che si vedeva che era già stato visitato da molti altri membri maschili.Infatti mi viene molto facile fare avanti e indietro, non incontro grandi resistenze e provo un piacere indescrivibile a sentire il mio pene dentro due chiappe così grosse e accoglienti.
Così al massimo dell'eccitazione le vengo dentro riempiendola di sborra calda e lei geme,dice:
"Sì, ancora, più in fondo!"
Quindi mi implora di venirle anche nella fica chè tanto aveva presa la pillola e io le dico che ho bisogno di riprendermi, riacquisire un pò di sperma che avevo appena eiaculato nel suo culo.
Allora lei lo prende tra le sue tettone e se lo passa su e giù, facendomi una spagnola portentosa.
Così mi sento in grado di eiaculare nuovamente e allora le allargo le cosce, mi metto sopra di lei e, messa la mia cappella in corrispondenza della sua vagina,comincio a penetrarla.
Dopo un pò lei raggiunge l'orgasmo e io allo stesso tempo vengo dentro di lei così il suo liquido vaginale si mescola al mio sperma.
Così lo tiro fuori e ci distendiamo l'uno accanto all'altra io con la mia mano sulla sua fica grondante del mio sperma e lei con la sua sul mio cazzo pienamente appagato.
A questo punto mi sveglio e, dopo essermi fatto una gran sega, ripensando alla scopata del sogno, mi alzo per andare all'università.

Alberto, M, 23, Palermo, Italia

 
REGISTRATI
 
-COMING SOON-
Entra a far parte del grande Club di Dreams e avrai accesso a tutta una serie di servizi e privilegi riservati solo ai soci.
Clicca sul pulsante qui sotto per vedere come funziona.

 
 
 
 
 
CERCA SUL WEB
 
 

Privacy © Edi On Web